Le gare di Champions il sabato e la domenica, il campionato a metà settimana

Sul tavolo del presidente Uefa Ceferin e di Andrea Agnelli (Eca) un progetto per garantire più spettatori in tv e maggiori sponsorizzazioni. Più gare nei gironi

Le gare di Champions il sabato e la domenica, il campionato a metà settimana
TiscaliNews

Non alla Superlega europea, ma la Champions League deve aumentare gli introiti commerciali. E' questo in estrema  sintesi il pensiero del presidente dell'Uefa, Aleksander Ceferin. Per raggiungere il suo obiettivo, secondo quanto riporta  SportBild, il numero uno avrebbe pensato a un cambiamento radicale dei calendari con maggior peso della Champions League a scapito dei tornei nazionali. Secondo il giornale tedesco, le gare di Champions League potrebbero essere giocate il sabato e la domenica e quelle di campionato a metà settimana.

Garantire più spettatori in tv e maggiori sponsorizzazioni

La rivoluzione del calendario del calcio europeo sarebbe il tema del dialogo tra il presidente dell'Uefa, Aleksander Ceferin, e quello del confederazione dei club europei (Eca), Andrea Agnelli. A consigliare uno spostamento sarebbero criteri commerciali: gli orari di sabato e domenica attirano molti più spettatori di fronte alla tv.

Meno squadre nelle serie nazionali e ma 4 gironi da otto in Champions

La formula prevederebbe lo spostamento di alcune giornate dei campionati nazionali, che dovrebbero ridurre i numeri delle loro squadre; la Champions sarebbe sempre a 32 squadre, ma con 4 gironi da otto per aumentare il numero di partite preliminari di ogni squadra (da sei a 14) e gli introiti. Contro il progetto si sarebbe già espressa la Bundesliga, il massimo campionato tedesco.

"Notizie totalmente infondate"

Ma secondo lo spagnolo Marca, che cita fonti vicine al presidente Ceferin, non ci sarebbe nessuna rivoluzione in corso sui calendari. "Le notizie sono totalmente infondate", scrive Marca.