Tiscali.it
SEGUICI

Champions: la Juve agli ottavi, la Lazio ad un passo. L'affronto di Uzuni, esulta come CR7: i gol

I bianconeri staccano con due turni di anticipo il biglietto per gli ottavi di Champions League. Bene anche i biancocelesti che ipotecano il passaggio di turno

TiscaliNews   

La Juventus stacca in extremis ma con due turni d'anticipo il biglietto per gli ottavi di finale di Champions League. All'Allianz Stadium di Torino, i bianconeri allenati da Andrea Pirlo hanno superato il Ferencvaros per 2-1. La Juventus, infatti, era partita con il freno a mano tirato, incapace di andare a far male dalle parti del portiere Dibusz, forse memore del 4-1 dell'andata e convinta di affondare facilmente nella metà campo neroverde. E invece ad affondare per primo è stato il Ferencvaros al 19' con l'albanese Uzuni che su cross dalla destra del norvegese Nguen alzato da una deviazione involontaria di Alex Sandro si è trovato la palla sui piedi e anticipando Cuadrado ha insaccato da distanza ravvicinata.

Al 35' la Juventus ha trovato il pareggio con il solito Cristiano Ronaldo: al quarto gol consecutivo dopo quelli contro Lazio e Cagliari, l'asso portoghese ha ricevuto a pochi passi da Cuadrado, ha saltato secco Dvali e ha infilato il portiere con un sinistro all'angolino basso. Secondo tempo decisamente più "in spinta" per la Juve, grande occasione al quarto d'ora sul sinistro da fuori di Bernardeschi con grande deviazione sul palo del portiere Dibusz. Poco dopo la mezzora nuovamente Juve vicinissima al gol del raddoppio e ancora un palo a salvare il Ferencvaros, stavolta colpito di sinistro da Morata su palla servita dall'altro neoentrato Chiesa. A togliere le castagne dal fuoco alla Juve ci ha pensato proprio Alvaro Morata quando al 47', in pieno recupero, ha messo di testa un pallone alle spalle del portiere, sul cross dalla destra di Cuadrado. Una rete che oltre a regalare il successo permette ai bianconeri di poter restare in scia al Barcellona nella corsa al primo posto del girone. 

Video

Fondamentale vittoria della Lazio per 3-1 contro lo Zenit 

La doppietta di Immobile, un gol in apertura e l’altro su rigore nella ripresa, insieme alla rete di Parolo, consentono ai biancocelesti di salire a quota 8 punti nel girone F da imbattuti in Europa. Dzyuba aveva accorciato le distanze nel primo tempo, non basta a evitare l’eliminazione dei suoi. Dopo settimane di emergenza, il tecnico Inzaghi ritrova la squadra titolare al completo. Il successo dello stadio Olimpico significa mettere una bella ipoteca sul passaggio del turno. La partita si mette subito in discesa grazie alla firma del solito bomber napoletano, che al 3′ si impossessa del pallone e dai 25 metri insacca un pallone potente e preciso per l’1-0.

La Lazio continua ad attaccare, è sempre pericolosa e tiene in mano il pallino del gioco. Bel tentativo di Correa, al 19′ il tiro di Luis Alberto viene parato da Kerzhakov. Il raddoppio meritato arriva al 22′ con la bella azione personale di Correa, che appoggia per Parolo, bravo a concludere in porta il 2-0 da fuori area. Un attimo di disattenzione consente allo Zenit di riaprire il risultato un attimo dopo, quando al 25′ Dzyuba supera Acerbi e scavalca Reina per il 2-1. La Lazio insiste per chiuderla anche nella ripresa, da annotare la chance di Immobile in apertura di tempo. Il punto esclamativo arriva al 55′, il fallo di Barrios (avrebbe meritato il secondo giallo) proprio sull’attaccante azzurro regala il rigore ai biancocelesti. Dal dischetto Immobile non sbaglia il 3-1 e la doppietta personale.

TiscaliNews   

I più recenti

Champions:Lenny Kravitz canterà prima della finale Dortmund-Real
Champions:Lenny Kravitz canterà prima della finale Dortmund-Real
Champions: Aston Villa qualificato,esulta anche Principe William
Champions: Aston Villa qualificato,esulta anche Principe William
Storica qualificazione in Champions per il Bologna: Cremonini reagisce così
Storica qualificazione in Champions per il Bologna: Cremonini reagisce così
Champions League: lo sloveno Vincic arbitrerà Borussia-Real
Champions League: lo sloveno Vincic arbitrerà Borussia-Real

Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...