Tiscali.it
SEGUICI

Manchester City per la prima volta in finale e Guardiola sogna il tris

I Citizens vincono per 2-0 grazie alla doppietta di Mahrez ed eliminano il Psg. Espulso Di Maria, un'altra delusione per Neymar

di Tiscali Sport   

Il Manchester City elimina il Psg, battuto per 2-0, e giocherà sabato 29 maggio a Istanbul, contro Real Madrid o Chelsea, la sfida che assegnerà la Champions League del 2021. Il City arriva per la loro prima volta nella finale del torneo europeo più importante. E' una conquista merito della squadra, che in questa stagione in Europa ha vinto tutte le gare giocate nella fase ad eliminazione diretta, ma anche del suo allenatore Pep Guardiola, che dopo aver vinto due volte alla guida del Barcellona, torna in finale dieci anni dopo l'ultimo volta, e tenta il tris. E lo fa ancora una volta nel segno del bel gioco, e di un calcio totale in cui tutti pressano e si aiutano e che, in questo City, non prevede nella formazione iniziale attaccanti di ruolo ma è terribilmente efficace.

Il Psg senza Mbappé

L'eroe di giornata si chiama Mahrez, autore di una doppietta, ma anche De Bruyne e il 'millennial' Foden hanno dato un notevole contributo. Il Psg, privo di Mbappé per i problemi a un polpaccio, ha potuto contare su un Neymar che si è dato da fare ma non è sembrato al top, mentre Verratti e Marquinos sono stati i migliori, ma non è bastato. Inconsistente Icardi, perché mai servito, e poco ha fatto il suo sostituto Kean quando è entrato.

La doppietta di Mahrez

Le reti: all'11' pt, dopo che quattro minuti prima il Var aveva tolto al Psg un rigore fischiato da Kuipers per un presunto 'mani' di Zinchenko, lo stesso ucraino trova il rimorchio di De Bruyne che calcia. Il rimpallo favorisce l'inserimento di Ryiad Mahrez che da dentro l'area fulmina Keylor Navas. Al 19' della ripresa il raddoppio: scambio fra De Bruyne e Foden con il primo che lancia il secondo nello spazio. Il numero 47 del City guadagna il fondo sulla sinistra ed effettua un cross che viene raccolto da Mahrez, abile a calciare di prima e superare ancora Navas. Poco dopo Di Maria si fa espellere per un fallo di reazione su Fernandinho, poi Foden colpisce un palo, e la partita, tra il nervosismo eccessivo dei parigini, finisce qui: a Istanbul va il City, che dopo coppa di Lega e campionato (praticamente vinto) può fare il 'triplete'.

Guardiola: "Un traguardo incredibile"

"La storia siamo noi? Sì, siamo lì, il City era una società sempre a metà del tavolino ma poi in dieci-dodici anni ha investito tanti soldi. Ma non è stato solo questo, perché questa società fa tantissime buone cose, e per noi la prima finale di Champions è un traguardo incredibile". Intervistato da Sky Sport, Pep Guardiola non nasconde la soddisfazione per la qualificazione. "Abbiamo avuto fortuna che Mbappé non ha giocato e non possiamo dimenticare che il Psg vince il campionato ogni anno, ha eliminato Barcellona e Bayern e noi complessivamente li abbiamo battuti 4-1".

"Forse in finale faccio giocare un attaccante"

Ma come si arriva in una finale di Champions giocando senza attaccanti? "Non lo so nemmeno io - risponde Guardiola -. Noi abbiamo una squadra fatta per tenere il pallone, senza perderlo, ma forse in finale faccio giocare un attaccante, ancora non lo so. Ora ci godremo queste settimane, ci auguriamo di vincere il campionato perché manca poco, e poi preparemo la finale". Chi è Guardiola dieci anni dopo la sua ultima finale? "Credo che sono un allenatore migliore, le esperienze in Germania e Inghilterra mi hanno aiutato tanto. Sono stato fortunatissimo a stare in tre società incredibili, quando a 37 anni ho cominciato ad allenare non pensavo che sarei arrivato a tanto e non posso chiedere di più alla mia carriera. Ma questa è speciale - conclude - perché per il City è la prima volta in finale e questo rimarrà per sempre".

di Tiscali Sport   
I più recenti
La Juventus chiude con una vittoria sul Monza
La Juventus chiude con una vittoria sul Monza
Standing ovation per Alex Sandro, saluta la Juve in lacrime
Standing ovation per Alex Sandro, saluta la Juve in lacrime
City battuto 2-1, Manchester United vince la coppa d'Inghilterra
City battuto 2-1, Manchester United vince la coppa d'Inghilterra
Frosinone in palio c'è la salvezza, Di Francesco 'crediamoci'
Frosinone in palio c'è la salvezza, Di Francesco 'crediamoci'
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...