Tiscali.it
SEGUICI

Volano gestacci e insulti fra Conte e Agnelli. Ecco cosa è successo dopo Juve-Inter. Il video

Sui social parte una petizione per far rimuovere dallo Stadium la stella dell'ex tecnico dei bianconeri: il tam tam sui social è già partito, i tifosi della Juve si sono scagliati contro l'allenatore dell'Inter

TiscaliNews   
Loading...
Codice da incorporare:

Una petizione per far rimuovere dallo Stadium la stella di Antonio Conte: il tam tam sui social è già partito, i tifosi della Juventus si sono scagliati contro il tecnico. Così, dopo le scintille tra Conte e il presidente Andrea Agnelli con tanto di dito medio verso le tribune, è scattata la raccolta firme sulla piattaforma online Change.org. Le polemiche sembrano dunque destinate a non finire. Insomma, la guerra Juve-Inter non ha mai fine.

Dalle immagini delle televisioni, si vede il presidente Andrea Agnelli, senza mascherina, rivolgere alcune parole all'indirizzo della panchina dell'Inter, proprio mentre Antonio Conte abbandona il terreno dello Stadium dopo lo 0-0 finale. Sui social impazza il 'totoinsulti' tra chi sostien il "Vaffa... e chi il testa....". Secondo alcuni, il litigio sarebbe cominciato già a fine primo tempo, quando il tecnico nerazzurro sarebbe stato protagonista di un brutto gesto rivolto alla dirigenza bianconera e di un'espressione poco rispettosa a fine partita.

Il dito medio di Conte (screenshot video Ansa)

"Bisognerebbe dire la verità essere più educati, avere più rispetto e sportività. Il quarto uomo penso abbia visto quello che è successo per tutta la partita". Antonio Conte così ha replicato, al microfono di Rai Sport, interpellato sull'episodio che lo avrebbe visto protagonista di uno scontro verbale con Andrea Agnelli, nel finale di Juventus-Inter di Coppa Italia, che ha decretato l'eliminazione dei nerazzurri. 

Una sfida eterna 

Spade sguainate e bastonate verbali - dunque , dopo il ritorno della semifinale di Coppa Italia, dove l'Inter di Antonio Conte non è riuscita ad andare al di là dello 0-0 e a ribaltare il 2-1 incassato nel primo round a Milano. Oltre che con l'ex amico Bonucci, alla fine del primo tempo il tecnico nerazzurro ha cozzato, sia pure a distanza, anche con il presidente della Juve Andrea Agnelli: "Ve lo hanno detto fonti Juventus? Dovrebbero dire la verità - ha detto Conte ai microfoni della Rai a chi gli chiedeva chiarimenti -. Penso che anche il quarto uomo ha visto e sentito cosa è successo per tutta la partita. Bisognerebbe essere più educati e avere più sportività e rispetto per chi lavora". 

Conte dispiaciuto per l'Inter 

Conte, ex juventino di rango, è tuttavia soddisfatto della sua squadra, anche se forse aveva sognato un po' di più: "Avremmo dovuto concretizzare alcune situazioni create ed è un peccato, perché nei 180' si sono viste due squadre che hanno combattuto alla pari. Fino alla fine abbiamo provato a fare un gol che li mettesse ancora più in difficoltà. Abbiamo pagato dazio per alcuni errori fatti all'andata e purtroppo non ci è bastata la determinazione, ma degli errori bisogna imparare per poi ripartire. Siamo fuori dall'Europa e ora anche dalla Coppa Italia? L'importante - ha detto  Conte - è che l'Inter ha ritrovato credibilità e a far paura agli avversari, come oggi ha fatto paura alla Juventus". La juve giocherà la finale di Coppa Italia, contro Napoli o Atalanta? Presto il responso del campo. 

TiscaliNews   

I più recenti

Calcio: Calzona, A Napoli ho trovato una catastrofe
Calcio: Calzona, A Napoli ho trovato una catastrofe
Calcio: Fiorentina-Napoli 2-2
Calcio: Fiorentina-Napoli 2-2
Calcio: play off serie B; 2-0 alla Samp, Palermo in semifinale
Calcio: play off serie B; 2-0 alla Samp, Palermo in semifinale
Andrea Agnelli, 'Allegri rappresentava Juve con ogni cellula'
Andrea Agnelli, 'Allegri rappresentava Juve con ogni cellula'

Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...