Tiscali.it
SEGUICI

Fiorentina al tappeto, la Juve vola in finale di Coppa Italia

I bianconeri si impongono per 2-0 e il prossimo 11 maggio affronteranno l'Inter. Allegri: "Sarò il tecnico della Juve il prossimo anno e per i prossimi tre"

di Tiscali Sport   

La Juventus vince anche il ritorno contro la Fiorentina e vola in finale di Coppa Italia: Bernardeschi apre, Danilo chiude, Allegri ha ancora la possibilità di vincere un trofeo. Il prossimo 11 maggio, infatti, i bianconeri cercheranno la rivincita contro l'Inter dopo la sconfitta in Supercoppa.

Dragowski sbaglia e l'ex Bernardeschi segna

I viola cercano di fare gioco, i bianconeri giocano in contropiede con Vlahovic e Morata ma sprecano un paio di ripartenze interessanti, così il primo tiro in porta è del serbo che impegna Dragowski al 13'. Le emozioni latitano, alla mezz'ora l'episodio che sblocca la sfida: sul cross di Morata, il portiere della Fiorentina sbaglia completamente l'uscita alta e Biraghi non riesce a rinviare, con il pallone finisce a Bernardeschi che controlla di petto e colpisce al volo con il sinistro. La Fiorentina fa molto possesso, arrivando fino al 67% al termine del primo tempo, ma riesce a creare un'occasione pericolosa soltanto al 41', quando De Sciglio pasticcia in area di rigore e Cabral calcia troppo centralmente. E il terzino colleziona anche l'ammonizione che, essendo in diffida, lo costringerà a saltare la finalissima di Roma contro l'Inter.

Danilo chiude la gara

Durante l'intervallo Italiano sostituisce l'acciaccato Torreira con Amrabat, i viola vanno subito vicini al pareggio: dal corner di Biraghi, il pallone carambola tra le teste di Quarta e De Ligt, con Perin costretto ad un grande intervento sulla sua destra. Pochi minuti dopo, in ripartenza, Vlahovic manda in porta Zakaria, ma lo svizzero colpisce il palo esterno della porta di Dragowski. A mezz'ora dalla fine, i viola si giocano la carta Sottil al posto di Saponara e Allegri lancia Dybala per Morata, mentre Biraghi sfiora l'incrocio da punizione. Il raddoppio di Rabiot è annullato al Var per una posizione di fuorigioco, i viola si salvano ma devono segnare due gol per ribaltare la gara e conquistare il pass per la finale. Cabral sfiora il palo anticipando De Ligt, per gli ultimi dieci minuti Italiano opta per il doppio centravanti e inserisce anche Piatek. La Juve alza il muro difensivo anche grazie al subentrato Chiellini, in contropiede trova il raddoppio sull'asse Cuadrado-Danilo.

Allegri: "Sarò il tecnico della Juve i prossimi tre anni"

"E' stata una partita importante, c'è stato lo spirito giusto anche in chi è subentrato: per l'undicesimo anno la Juve si giocherà un trofeo e dobbiamo essere contenti": il commento del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri. "Non potevamo assolutamente mancare, l'11 maggio sarà una bellissima serata a Roma e si starà proprio bene - aggiunge l'allenatore - e adesso dobbiamo recuperare le energie per il campionato: è da quattro mesi che giocano sempre gli stessi e saranno gli stessi fino alla fine stagione". Ai microfoni di Mediaset, Allegri parla anche di futuro: "Sarò il tecnico della Juve il prossimo anno e per i prossimi tre" dice dopo le critiche degli ultimi giorni.

di Tiscali Sport   
I più recenti
La rimonta delle seconde linee, Spalletti rifà l'Italia. Darmian: Niente calcoli, in campo per...
La rimonta delle seconde linee, Spalletti rifà l'Italia. Darmian: Niente calcoli, in campo per...
Calcio: Cairo saluta Juric, 'Nel triennio hai dato tutto'
Calcio: Cairo saluta Juric, 'Nel triennio hai dato tutto'
Spagna, cittadina vicino a Barcellona inaugura la sua Walk of Fame con Ronaldinho
Spagna, cittadina vicino a Barcellona inaugura la sua Walk of Fame con Ronaldinho
Danilo ai tifosi Brasile 'sono stato depresso, volevo lasciare'
Danilo ai tifosi Brasile 'sono stato depresso, volevo lasciare'
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...