Fabian Ruiz manda l'Inter ko: ora il Napoli prenota la finale

La squadra di Gattuso vince per 1-0 a San Siro nella gara di andata della semifinale. Gattuso: "C'è poco da sorridere, bisogna ancora pedalare"

di Redazione Tiscali Sport

L'Inter fallisce il primo esame della settimana di fuoco che porta allo scontro diretto contro la Lazio di domenica, il Napoli espugna San Siro, batte 1-0 i nerazzurri nella semifinale d'andata di Coppa Italia. Il tiro a giro di Fabian Ruiz complica i piani dell'Inter che sia nelle parole del suo amministratore delegato Beppe Marotta, che nelle scelte di formazione di Conte, ha come chiaro obiettivo la Coppa Italia. Si deciderà tutto al San Paolo il 5 marzo, con un Napoli che reagisce bene alla pesante sconfitta casalinga contro il Lecce, difende con ordine complice anche una gara sottotono della coppia Lukaku-Lautaro e colpisce cinico in contropiede. L'Inter parte aggressiva, fa pressing alto e sembra intenzionata a gestire la gara ma dopo il primo quarto d'ora di gioco cala d'intensità e di ritmo. Il Napoli chiude bene gli spazi ma è pericoloso solo nei minuti finali. Al 31' cross di Elmas, Biraghi con qualche incertezza smanaccia soltanto ma non ci sono giocatori del Napoli nell'area piccola pronti ad approfittarne.

Fabian Ruiz trova un gol bellissimo

Poi nel recupero l'episodio che fa discutere soprattutto sui social: conclusione di Zielinski, uscita tempestiva di Biraghi che respinge di braccio, la palla carambola sulla mano di De Vrij ma il Var non segnala il rigore. A inizio ripresa Conte sostituisce Skriniar con D'Ambrosio, l'Inter scende in campo più propositiva, si vede anche Lukaku con un colpo di testa al 5' che non impensierisce però Ospina. Il Napoli stringe i denti poi con un contropiede al 12' Fabian Ruiz trova un gol bellissimo, tiene palla si accentra dalla destra e con un sinistro a giro batte Padelli. Conte corre ai ripari, toglie Sensi, poco incisivo, e si appella alla classe di Eriksen. Gattuso richiama Mertens, che non ha convinto, per Milik.

Occasione Inter nel finale

Nell'ultimo quarto d'ora, l'allenatore nerazzurro prova il tutto per tutto, inserisce anche Sanchez al posto di Moses e ridisegna la squadra con un 4-3-3. E subito c'è la chance, clamorosa, per il pari: mischia in area davanti alla porta del Napoli, Lukaku cerca di calciare in porta ma in qualche modo la squadra di Gattuso si salva grazie ad un guizzo di Ospina che salva sulla linea. Al 41' Eriksen con un tentativo dalla distanza, impegna il portiere partenopeo in tuffo. All'ultimo respiro ennesima occasione non concretizzata: torre di Lukaku per D'Ambrosio che calcia addosso a Ospina. Nulla da fare per l'Inter, il Napoli festeggia.

Gattuso: "C'è poco da sorridere, bisogna ancora pedalare"  

'Sorridere un po' di più? C'è poco da sorridere, bisogna ancora pedalare. Dobbiamo continuare così, oggi la squadra si è abbassata tanto ma quando giochi con una squadra forte e completa bisogna rispettarla. Grandi complimenti ai miei ragazzi''. Il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso commenta così, ai microfoni della Rai. "Abbiamo fatto bene, potevamo affondare un po' di più. Nella ripresa potevamo fare meglio, non abbiamo la continuità di battagliare per una serie di partite ma abbiamo il fraseggio. Dobbiamo avere più continuità".

Conte: "Con il pari non avremmo rubato nulla"

Antonio Conte non ha nulla da rimproverare ai suoi giocatori: "Hanno dato veramente tutto, c'è poco da dire. Il Napoli ha fatto una partita molto difensiva, è stato bravo Gattuso a chiudere gli spazi. Noi non siamo riusciti a trovare varchi ma abbiamo anche avuto occasioni, alla fine se fosse finita in parità non avremmo rubato nulla, anzi. Avremmo meritato di più". La vittoria di domenica contro il Milan nel derby ha avuto un peso anche a livello mentale, secondo Conte. "Il derby ha portato via tantissime energie soprattutto nervose. Oggi abbiamo trovato un Napoli chiuso, ma chiuso con giocatori di qualità, ha la seconda miglior rosa in Italia dietro la Juve. Dovevamo essere più veloci e cercare di puntare l'uomo, ma complimenti al Napoli che ha fatto una partita accorta che ha portato i frutti visto che hanno vinto la partita. Chi va in finale? Sono favoriti ma c'è un'altra partita".