Cagliari travolto per 4-1: Lukaku trascina l'Inter ai quarti di finale

Il bomber belga realizza una doppietta, segnano anche Borja Valero e Ranocchia. Per rossoblu di Maran inutile gol di Oliva

TiscaliNews

L'Inter onora pienamente l'impegno di Coppa Italia infliggendo una pesante lezione al Cagliari di Maran. Finisce 4-1 per i padroni di casa ma ai nerazzurri bastano 22 secondi per passare in vantaggio con Lukaku, sempre più bomber sempre più leader, autore di una doppietta per il poker firmato anche da Borja Valero e da Ranocchia.L'Inter accede ai quarti e resta in corsa per il titolo, come in campionato. Antonio Conte aspetta il colpo di mercato dopo aver perso il primato in classifica per il mezzo passo falso con l' Atalanta.

Lukaku è il mattatore

Il Cagliari dell'ex Nainggolan non spaventa i nerazzurri che salutano il ritorno di Alexis Sanchez e del redivivo Ranocchia. Ma è sempre Lukaku il mattatore anche senza il suo gemello diverso, Lautaro Martinez. Il 'gigante buono' è l'anima dell'Inter, mai domo mai pago. Domani si conoscerà l'avversaria dei nerazzurri, la vincente fra Fiorentina e Atalanta. Un gol annullato dalla Var all'Inter rinfocolerà le polemiche dopo il rigore non concesso all'Atalanta a dimostrazione che il calcio non è una scienza esatta ma - in questo caso - il possibile errore resta privo di conseguenze. Ad accendere i tifosi a San Siro, dopo neppure un giro di orologio, è Lukaku che approfitta di un retropassaggio sbagliato e di sinistro batte Olsen.

In gol anche Borja Valero

Sfrutta bene la chance da titolare Borja Valero che trascina con il corpo la palla in porta al 22' su cross di Barella dopo aver colpito la traversa. Il gol corona un'ottima prova dello spagnolo che aiuta in difesa, si propone in attacco e fa vedere giocate di qualità. Il Cagliari fatica a reagire e al 28' c'è un altro episodio dubbio per un tocco di mano in area di Lykogiannis che la Var non segnala. Conte può essere soddisfatto delle risposte avute dai suoi, dallo straripante Lukaku che segna e fa salire la squadra, a Sanchez che dà la sensazione di aver recuperato pienamente dall'infortunio al ginocchio.

Ranocchia batte di testa Olsen

Nella ripresa il registro non cambia, Lukaku dopo 4' trova la doppietta con una bella girata di testa su cross di Barella. E' la diciottesima rete stagionale per il belga che non si risparmia neppure in Coppa. Handanovic non viene mai chiamato in causa fino al 23' st, quando il tiro di Nainggolan si infrange sul palo. I sardi rialzano la testa e al 27' arriva il gol di Oliva su assist tacco di Cerri. Ma a spegnere ogni barlume di speranza del Cagliari è Ranocchia che di testa batte Olsen sugli sviluppi di un calcio d'angolo. L'Inter archivia il Cagliari e continua a sognare. Per ora l'unica cosa certa è il cuore di una squadra che può diventare grande.