Coppa Italia, pasticcio Roma fa sei cambi ma è vietato: lo Spezia vince lo stesso e vola ai quarti

All’Olimpico, a pochi giorni dal 3-0 nel derby, la squadra di Fonseca in nove uomini perde 4-2 ai supplementari e viene eliminata dai liguri agli ottavi di finale

Coppa Italia, pasticcio Roma fa sei cambi ma è vietato: lo Spezia vince lo stesso e vola ai quarti
L'espulsione di Pau Lopez (Foto Ansa)
TiscaliNews

Altro pasticcio in casa Roma. Dopo il caso Diawara, la squadra giallorossa va ancora contro il regolamento effettuando il sesto cambio ai supplementari della partita di Coppa Italia contro lo Spezia. Quando sul 2-2, nella fase iniziale del secondo tempo supplementare, l'arbitro ha espulso Mancini e Pau Lopez, la panchina romanista ha mandato in campo Fuzato e Ibanez nonostante Pellegrini avesse segnalato il rischio d'infrazione del regolamento. La partita si è poi conclusa con la vittoria dello Spezia per 4-2, ma in ogni caso la Roma avrebbe rischiato l'intervento del giudice sportivo.

Il regolamento prevede infatti cinque cambi in tre slot, escluso l'intervallo, e concede un quarto spazio per le sostituzioni in caso di tempi supplementari; ma questo spazio non puo' essere sfruttato per una sesta sostituzione, ne' l'arbitro puo' intervenire in casi del genere. Per questo Lorenzo Pellegrini aveva chiesto alla panchina, al 5' del primo tempo supplementare, se non fosse vietato fare entrare anche Ibanez, ma la risposta e' stata no. Ora il giudice sportivo dovra' decidere se omologare il 4-2 finale dello Spezia o infliggere, come da regolamento, lo 0-3 a tavolino contro la Roma.

All’Olimpico, a pochi giorni dal 3-0 nel derby, la squadra di Fonseca in nove uomini perde 4-2 ai supplementari e viene eliminata dallo Spezia agli ottavi di finale di Coppa Italia, come sei anni fa. C’è l’impresa degli uomini di Italiano che si regalano la sfida al Napoli al Maradona. Al 5′ Spezia avanti con Galabinov su rigore. Al 15′ raddoppio di Saponara. La Roma reagisce pareggia prima con Pellegrini e poi con Mkhitaryan. I giallorossi però restano in 9 per due espulsioni. Qui il patatra con la Roma che effettua il sesto cambio, quello di Ibanez per Pedro, non consentito dal regolamento. Al 107′ lo Spezia trova il gol: sugli sviluppi di un cross dalla destra, l’ex Verde svetta e di testa fa 3-2 con tanto di esultanza alla Totti. E alla fine c’è il gioiello di Saponara: cucchiaio dal limite e 4-2 definitivo.