Milan escluso dalla Europa League. Roma alla fase a gironi e Toro ai preliminari

La sentenza del Tas esclude i rossoneri dal torneo per le violazioni al fair play finanziario nei periodi di monitoraggio 2015-18 e 2016/18

Milan escluso dalla Europa League. Roma alla fase a gironi e Toro ai preliminari
TiscaliNews

Il Milan è escluso dalla partecipazione all'Europa League nella stagione 2019/20 per le violazioni al fair play finanziario nei periodi di monitoraggio 2015-18 e 2016/18. E' quanto stabilito nel consent award raggiunto dal club rossonero con la Uefa davanti al Tas il 24 giugno. 

Roma alla fase a gironi e Toro ai preliminari

Per effetto di questa decisione, la Roma che è arrivata sesta in campionato accede direttamente alla fase a gironi. Torna in Europa anche il Torino, settimo in campionato, che partirà dalla fase dei preliminari del torneo continentale. I granata di Walter Mazzarri scenderanno in campo dal secondo turno. La prima partita verrà disputata il 25 luglio in casa con la vincente della sfida tra gli ungheresi del Debrecen e gli albanesi del Kukesi.

Accantonate le due decisioni della Uefa

Con questo accordo raggiunto fra il club e la Uefa davanti al Tas, in sostanza, il Milan è estromesso dall'Europa League quest'anno e non è più sotto il monitoraggio per le violazioni al fair play finanziario legate al secondo deferimento del 10 aprile 2019. Il consent award pubblicato dal Tribunale arbitrale dello sport prevede che siano accantonate le due decisioni della Uefa contro cui il club aveva fatto appello al Tas: quella del novembre 2018 che prevedeva l'esclusione dalle coppe europee per una stagione fra quella 2022/23 e quella 2023/24, in caso di mancato raggiungimento del break even al 30 giugno 2021; e quella appunto di aprile. I costi dei due procedimenti davanti al Tas sono a carico del Milan.