Esposito sceglie l'Inter, la Nazionale scopre il fenomeno Willy Gnonto

Due gol e un assist nella gara contro le Isole Salomone vinta per 5-0. "Sono contento per la doppietta, speriamo di continuare così", ha detto l'azzurrino (Disattivare l'Adblock per vedere il video)

TiscaliNews

Tutto secondo pronostico e con una lieta notizia: l'Italia gioca bene e segna anche senza Sebastiano Esposito. Gli azzurrini, con la casacca verde, hanno battuto per 5-0 le Isole Salomone in una partita dei Mondiali Under 17 giocata a Brasilia. Un esordio positivo per l'Italia del Ct Carmine Nunziata che si gode la prestazione di  Wilfried Degnand "Willy" Gnonto. Chiamato a sostituire l'ormai popolare compagno di club, l'interista Esposito, Gnonto ha ripagato la fiducia due reti e un assist.

Da Baveno all'Inter

Ma chi è Willy Gnonto? L'attaccante azzurro compirà a breve 16 anni dato che è nato il 5 novembre a Baveno, in provincia di Verbania in Piemonte. I suoi genitori sono originari della Costa d'Avorio, ma lui ha cittadinanza italiana. Ha iniziato a giocare nella scuola calcio di Baveno, poi il passaggio al Suno per finire nell'Inter U15 e poi nella Primavera nerazzurra di Armando Madonna. E ora la Nazionale U17 e i Mondiali in Brasile, con la benedizione del suo tecnico all'Inter che ha dichiarato: "Sappiamo che Gnonto è bravo, lo prendiamo in considerazione ed è forte".

"Ho iniziato a giocare a calcio solo per divertimento"

"Non mi aspettavo la convocazione in azzurro - ha detto al Corriere della Sera -. Quando ho iniziato a giocare, l’ho fatto solo per divertirmi insieme ai miei compagni e non pensavo che il calcio potesse diventare il mio impegno più importante. Sono stati loro a spingermi a provare". "Sono contento per la doppietta, speriamo di continuare così", ha detto l’attaccante classe ai 2003 microfoni di Sky Sport dopo la "manita" alle Isole Salomone.