Cagliari senza misericordia, al Sardegna Arena Genoa capitola 3-1

La squadra di Maran sblocca la gara a inizio ripresa con Simeone. Ospiti che ottengono il pari con Kouame dopo una splendida azione, Zapata però rovina gli sforzi con una scellerata autorete e un altro svarione della truppa di Andreazzoli favorisce il 3-1 finale, firmato Joao Pedro

La gioia del Cagliari dopo la vittoria
La gioia del Cagliari dopo la vittoria
TiscaliNews

Cagliari senza misericordia, al Sardegna Arena Genoa capitola 3-1. La squadra di Maran sblocca la gara a inizio ripresa con Simeone. Ospiti che ottengono il pari con Kouame dopo una splendida azione, Zapata però rovina gli sforzi con una scellerata autorete e un altro svarione della truppa di Andreazzoli favorisce il 3-1 finale, firmato Joao Pedro. I sardi, al secondo successo consecutivo, salgono in classifica a 6 punti, i liguri al secondo stop di fila rimangono bloccati a 4 punti.

A caccia dei primi tre punti in casa, Maran conferma tutti quelli che hanno vinto a Parma , tranne Rog. Torna titolare Ionita. Cinque invece le novità di Andreazzoli rispetto alla sconfitta di Bergamo con l'Atalanta: Biraschi in difesa, Ankersen e Pajac sugli esterni. Poi, Saponara è il trequartista nel 3-4-1-2, dove il partner di Kouamé è Favilli. Dopo 7 minuti Saponara ha la palla gol: Cacciatore salva capra e cavoli contrastandogli il tiro. Subito dopo Pellegrini impegna Radu dalla distanza, botta e risposta di un primo tempo divertente pur senza reti. Sardi okay sull’asse Castro-Joao Pedro, quest’ultimo autore del destro alla mezz’ora che non trova la via della rete. Un minuto più tardi, Simeone non trova il bersaglio di testa.

Una chance anche per i liguri targata Kouamé: Olsen però gli toglie la gioia della marcatura. E prima dell’intervallo il sinistro in corsa di Schone procura qualche brivido alla Sardegna Arena. Lo stadio festeggia invece dopo una manciata di secondi dalla ripresa del gioco: cross di Pellegrini e ottima giravolta di testa di Simeone, goleador per il 2° match consecutivo. La reazione del Genoa è un errore sotto porta di Favilli e nel calcio piazzato sulla barriera di Schone, punizione inizialmente assegnata come calcio di rigore (mano di Cacciatore fuori area) prima dell’intervento del Var. La girandola di cambi fa pensare ad un assalto dei liguri. Tra l’83’ e l’87’ sono tre le reti: pareggia Kouamé, autore della cannonata che gela il pubblico di casa. Secondi più in là, Zapata sbaglia porta sul cross di Nandez; il contropiede di Joao Pedro chiude i giochi per la gioia della Sardegna Arena. Il Cagliari risale la classifica, il Genoa resta a meditare sulle occasioni sprecate per imprecisione degli attaccanti e sulla sfortuna di quell'autorete che ha spezzato subito un equilibrio faticosamente ritrovato.

"No al razzismo"

"No al razzismo", lo ha ribadito il Cagliari calcio prima della gara con il Genoa alla Sardegna Arena, distribuendo ai tifosi un volantino per sensibilizzare tutti su un tema caldo, evitare episodi non consoni e individuare subito i responsabili. "Aiutaci a far capire a chi dovesse tradire i nostri valori che questo non può essere il suo stadio", si legge nel volantino, che si conclude con la celebre poesia del Premio Nobel Grazia Deledda "Noi siamo Sardi", che inizia così: "Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi". Nell'ultima gara interna con l'Inter, nonostante nessuna sanzione da parte del giudice sportivo, da uno spicchio della Curva Nord, mentre Lukaku calciava un rigore, si erano uditi, oltre ai fischi, degli ululati rivolti all'attaccante belga. Gesti isolati ma gravi che il presidente Giulini vuole contrastare definitivamente.

Formazioni

Cagliari (3-5-2): Olsen, Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini, Nandez, Cigarini (10' st Oliva), Ionita, Castro (33' st Rog), Joao Pedro, Simeone (37' st Birsa). (20 Aresti, 1 Rafael, 15 Klavan, 22 Lykogiannis, 40 Walukiewicz, 2 Pinna, 27 Deiola, 9 Cerri, 26 Ragatzu). All.: Maran.

Genoa (3-5-2): Radu, Ankersen (29' st Lerager) Zapata, Criscito, Biraschi, Schoene, Radovanovic, Saponara (29' st Pandev), Pajac, Kouame, Favilli (32' st Sanabria). (93 Jandrei, 22 Marchetti, 3 Barreca, 29 Cassata, 18 Ghiglione, 5 Goldaniga, 17 Romero, 13 El Yamiq, 99 Pinamonti). All.: Andreazzoli.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo. Reti: nel st 1' Simeone, 38' Kouame, 39' Zapata (autorete), 42' Joao Pedro. Recupero: 1' e 4'. Angoli: 4 a 3 per il Cagliari. Ammoniti: Joao Pedro per comportamento non regolamentare, Saponara per scorrettezze. Spettatori: 14.574.