Infortunio di Pavoletti, il bomber racconta: ecco come mi sono infortunato

Il centravanti del Cagliari si è presentato in conferenza stampa assieme a Luca Cigarini per smentire i racconti fantasiosi che nelle ultime ore hanno intasato i cellulari dei tifosi rossoblu

di Redazione Tiscali Sport

Con una conferenza stampa convocata nel Centro sportivo di Asseminiello il Cagliari Calcio ha incontrato i media per smentire le voci sulle cause del secondo infortunio al ginocchio di Leonardo Pavoletti che nelle ultime ore si sono diffuse sui social, creando sconforto tra i tifosi rossublù. Davanti ai giornalisti si sono presentati Luca Cigarini e il centravanti nuovamente infortunato al crociato del ginocchio sinistro, che hanno spiegato come davvero sono andate le cose. 

Cigarini: dette cose non vere 

"Abbiamo letto cazzate incredibili, sono state dette tante cose non vere. Ci tengo a ribadire che non c’è stata nessun tipo di rissa. Sono uscite troppe cose da persone che non sanno" ha affermato Cigarini senza giri di parole. 

Pavoletti: Birsa non c'entra nulla 

"Usciti dal ristorante - ha proseguito il bomber Pavoletti - iniziamo a giocare e a spingerci. Ci chiamano perché era il momento di andare via. Come mi sono girato, ho avuto una torsione che mi ha fatto andare giù. Ecco quanto". "Birsa - ha detto ancora l'attaccante - non c’entra nulla ed io stavo solo scherzando con Cigarini. Mi sono ritrovato per terra. Per un po’ non ho sentito dolore, difatti ho continuato la serata. Il giorno seguente è aumentato il gonfiore ed una volta assorbito il versamento si è evinta la lesione”. 

Il tam tam sul web

La speranza è che il chiarimento di Cigarini e Pavoletti ponga fine ai retroscena fantasiosi delle ultime ore. Il web e i cellulari dei tifosi cagliaritani sono stati intasati da scambi di messaggi con presunte ricostruzioni di ciò che sarebbe avvenuto dopo la cena dei giocatori rossoblu di giovedì 6 febbraio. A provocare il nuovo infortunio della punta livornese sarebbe stata una presunta lite tra diversi giocatori del Cagliari

Il tweet del Cagliari Calcio 

Già ieri il Cagliari Calcio aveva smentito le ricostruzioni dell'accaduto diffuse sul web. La società del presidente Giulini si era espressa con un tweet molto duro sostenendo che le voci che circolavano "non meritavano nemmeno di essere commentate

"C'è gente che racconta delle storie assurde"

Il leader della squadra, Radja Nainggolan, si era invece affidato a Instagram per ribadire la posizione del Cagliari. "Ora la tastiera del telefono scotta - ha scritto il Ninja - a molte persone. C'è gente che racconta delle storie assurde in note vocali. Ora parlano tutti e poi dicono che vogliono bene al Cagliari... Buonanotte a tutti quelli che vogliono andarci contro, baci. Per concludere: non c'è nessun litigio dentro lo spogliatoio".