Naiggolan decisivo: Inter Samp 2-1. Genoa all'ultimo respiro contro la Lazio, vince per un soffio

Sassuolo, seconda sconfitta consecutiva: Europa League addio. La Fiorentina espugna Ferrara: 4-1 alla Spal ma è polemica sulla Var

Genoa-Lazio, il gol di Sanabria
Genoa-Lazio, il gol di Sanabria
TiscaliNews

Vittoria pesante dell'Inter, la seconda consecutiva e senza Icardi, contro un'ottima Sampdoria. A San Siro termina 2-1 per i nerazzurri: Gabbiadini risponde subito al vantaggio di D'Ambrosio ma poi ci pensa Nainggolan a siglare la rete decisiva, quella che permette alla squadra di Spalletti di consolidare il terzo posto e mantenere le distanze dal Milan, quarto in classifica. Bene la squadra di Giampaolo per gran parte della gara, anche se nel secondo tempo l'Inter ha voluto di più i tre punti.

Genoa all'ultimo respiro contro la Lazio, è 2-1

Il Genoa ottiene una vittoria all'ultimo respiro che permette di salire a 28 punti, con un ottimo margine sulla zona retrocessione. La Lazio, invece, resta ferma a quota 38 in compagnia dell'Atalanta e della Roma, in attesa della gara contro il Bologna. Il match a Marassi si conclude sul risultato di 2-1: dopo il vantaggio della formazione ospite con Badelj, nella ripresa la squadra di Prandelli ribalta la partita con la rocambolesca rete di Sanabria e lo strepitoso gol di Criscito al 93esimo. Un successo che porta il Genoa a ridosso delle emiliane: -1 dal Parma e -2 dal Sassuolo, mentre per la Lazio si tratta di una battuta d'arresto che allontana il Milan di 4 distanze.

L'Empoli abbatte il Sassuolo. Che dice addio alla Europa League

Seconda sconfitta consecutiva per il Sassuolo che perde, forse definitivamente, il treno per l'Europa League. Tre punti importantissimi per i toscani che escono temporaneamente dalla zona retrocessione in attesa del posticipo di lunedì Roma-Bologna. Ampio successo quindi per la squadra di Iachini, che a inizio ripresa con Farias in contropiede chiude ogni debole speranza del Sassuolo. Emiliani scesi in campo solo fisicamente: nessuna idea, nessun agonismo, tantissimi gli errori. Le reti sono di Krunic al 34°, Acquah al 37° e Farias al 15° della ripresa.

Tre punti preziosi per l'Udinese: 1-0 contro il Chievo

L'Udinese alla fine ottiene i tre punti contro un Chievo che aveva concesso ben poco alla squadra friulana; i padroni di casa hanno trovato il vantaggio nel finale grazie a Teodorczyk, bravo cumunque a fiondarsi sulla respinta di Sorrentino in occasione del calcio di rigore. Tre punti fondamentali in ottica salvezza, che sanno di condanna per i clivensi e di boccata d'ossigeno per i bianconeri.

 

La Fiorentina espugna Ferrara: 4-1 alla Spal ma è polemica sul Var

Fiorentina batte la Spal con un netto 4-1 nell'anticipo domenicale della serie A. Ma è polemica sul Var che ha deciso la gara a favore dei viola. Estensi in vantaggio con Petagna e pareggio viola con Fernandes. Ma al 77' mentre Spal e Fiorentina pareggiavano per 1-1, l'arbitro Pairetto ha preso una decisione a norma di regolamento ma che ha avuto un effetto particolare, ribaltare completamente il risultato a favore dei viola annullando contemporaneamente un gol ai padroni di casa e concedendo un rigore agli ospiti.

Dal 2-1 per la Spal, al 2-1 per la Fiorentina

La rete del momentaneo 2-1 della Spal era stata segnata da Valoiti ma l'arbitro è stato richiamato dalla Var per controllare una precedente azione in area della Spal con caduta di Chiesa. Da quel momento l'azione non si era mai interrotta e quindi l'arbitro non aveva potuto valutare l'episodio. Quando però già i giocatori della Spal esultavano per il vantaggio, Pairetto è andato al video e ha valutato da rigore il fallo su Chiesa, annullando il 2-1 per gli estensi e assegnando il penalty alla Fiorentina, trasformato da Veretout per l'1-2. La Fiorentina poi dilaga con i gol del "Cholito" Simeone e di Gerson.