De Laurentiis va avanti con la linea dura contro i giocatori. Ora è fuga da Napoli

Metà dello stipendio di dicembre bloccato in attesa del Collegio Arbitrale della Figc e richiesta di risarcimento per il danno d'immagine. Ruiz rifiuta il rinnovo

De Laurentiis va avanti con la linea dura contro i giocatori. Ora è fuga da Napoli
di Redazione Tiscali Sport

Nessun ripensamento, la linea dura contro gli "ammutinati" va avanti. Il Napoli, per volontà del presidente Aurelio de Laurentiis, si prepara a mettere in atto le sanzioni promesse dopo la rivolta dei giocatori contro il ritiro, esplosa nella notte di Champions League contro il Salisburgo. Gli azzurri sono in silenzio stampa e preparano la delicata sfida del 23 novembre contro il Milan, ma ADL vuole tutelare "i diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari". Per questo motivo il patron del Napoli sarebbe pronto a rivolgersi al Collegio Arbitrale della Figc.

Metà dello stipendio di dicembre bloccato 

Secondo quanto riporta MediasetSport, De Laurentiis vorrebbe presentare un'istanza per trattenere parte degli importi della prossima mensilità da riconoscere ai giocatori "spingendosi addirittura al 50%". Metà dello stipendio sarebbe bloccato in attesa della decisione del Collegio.

Il "risarcimento per i danni d'immagine"

Inoltre sarebbe pronto a portare in tribunale singolarmente i calciatori per chiedere il "risarcimento per i danni d'immagine" provocati dall'ammutinamento. E poi Elmas sarà sanzionato per aver rilasciato "dichiarazioni non autorizzate durante il silenzio stampa". Durante il ritiro con la Macedonia aveva detto: "Col Milan faremo di tutto per conquistare i 3 punti".

Ruiz non rinnova, asta inglese per Zielinski

Il clima rimane teso e le voci di mercato si moltiplicano. Il talento spagnolo Fabian Ruiz, che ha un contratto sino al 30 giugno 2023, ha rifiutato il rinnovo proposto dalla società in attesa della chiamata del Barcellona. Mertens ha mercato negli Stati Uniti e se dovesse arrivare un'offerta concreta dal New York City Football Club sarà ceduto a gennaio. Lo stesso discorso vale per José Callejon. E poi c'è Piotr Zielinski, vittima di un furto (come Allan) dopo la "rivolta". La società sta lavorando per il rinnovo, ma il polacco ha molti estimatori in Premier League (Liverpool, Manchester United e Arsenal). Secondo quanto riporta Il Mattino, il Napoli potrebbe incassare dalla sua cessione 45 milioni di euro.