L'altra Inter-Juve: il vero labiale di Tagliamento e la promozione di Orsato

La Procura Federale: "Insussistenza di ogni ipotesi di violazione delle norme". La Fifa chiama gli arbitri "contestati" per i Mondiali di Russia

L'altra Inter-Juve: il vero labiale di Tagliamento e la promozione di Orsato
di Redazione Tiscali Sport

La vittoria della Juve, la rabbia dell'Inter e la Procura della federcalcio che apre e chiude immediatamente un'indagine sul siparietto tra il tecnico bianconero Allegri e Tagliavento. E ancora il sindaco di Napoli De Magistris che su Facebook scrive: "Si sentono forti e potenti rubando, con furti di Stato o di Calcio". E il Movimento Neoborbonico che arriva a chiedere alla Fifa la ripetizione della partita. Polemiche e veleni, mai sedati dai tempi di Calciopoli, che ritornano nella lotta scudetto tra Juve e Napoli.

Orsato e Valeri "promossi" dalla Fifa

E nella bufera sono finiti ovviamente gli arbitri: Daniele Orsato che ha diretto il big match di San Siro e Paolo Valeri che lo ha coaudiuvato al Var. Ma mentre il popolo del Web insorge contro il direttore di gara e i suoi assistenti (Di Fiore e Manganelli e Tagliavento quarto uomo), proprio dalla Fifa. La Commissione arbitrale della Federazione Internazionale ha ufficializzato i 13 arbitri che fungeranno da addetti alla Var durante i Mondiali di Russia. E tra i selezionati ci sono proprio Daniele Orsato e Paolo Valeri. L'altro italiano è Massimiliano Irrati. Il criterio di selezione - rende noto la Fifa - si è basato sull'esperienza acquisita nei campionati nazionali e sulla partecipazione ai seminari organizzati dalla stessa Fifa sulla videotecnologia.

La verità sui video contestati

E intanto gradualmente si spengono anche le polemiche per i video che hanno per protagonista il quarto uomo, Paolo Tagliavento. Secondo i "complottisti" l'arbitro rivolgendosi agli altri ufficiali di gara avrebbe detto: "Recupero e vinciamo". Ma la frase corretta è: "Col recupero che facciamo?". La domanda è legata alla segnalazione dei minuti di recupero della partita. E anche l'ormai celebre labiale di Allegri ("Taglia, è andato proprio bene eh...?") rivolto al quarto uomo in riferimento all'operato di Orsato non è stato pronunciato. L'affermazione corretta è: "Taglia, sono andato proprio bene eh?". La prova è la decisione del Procuratore Federale Pecoraro che "non ha ritenuto di procedere con un'indagine per l'insussistenza di ogni ipotesi di violazione delle norme".