Tiscali.it
SEGUICI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Da Mbappè e Bellingham a Cristiano Ronaldo e "Lewa": tutte le stelle di Euro 2024

TiscaliNews   

Da Mbappè a Bellingham, da De Bruyne a Lewandowski senza dimenticare l'eterno Cristiano Ronaldo e alcune grandi icone sul viale del tramonto, come i freschi vincitori della Champions League, Luka Modric e Toni Kroos, che prima di salutare il calcio giocato hanno voglia di lasciare il segno ancora un'ultima volta: eccole, più luminose che mai, le stelle di Euro 2024, pronte dal 14 giugno a dare tutto per trascinare le rispettive selezioni sul tetto del Vecchio Continente.

La finale di Berlino è sicuramente nel mirino dei vice campioni del mondo della Francia e del loro uomo simbolo, Kylian Mbappè: campionato e coppa vinti in una stagione tumultuosa conclusa con la separazione dal Psg. Ancora prima di arrivare in Germania con la nazionale, il capitano dei transalpini ha attirato su di sé tutti i riflettori possibili per via del passaggio ufficiale al Real Madrid. Archiviata la parentesi del mercato, è tempo di pensare al campo: fa ancora male il ricordo della finale del Mondiale in Qatar, quando nemmeno una tripletta del 10 bastò alla Francia per piegare l'Argentina di Leo Messi. Un anno e mezzo dopo alla voglia di vincere si aggiunge il desiderio di riscatto che Kylian condivide con i veterani Griezmann, Coman e Dembelè, con le giovani e promettenti leve come Camavinga e Zaire-Emery e con gli "italiani" Thuram, Rabiot e Theo Hernandez.

Un futuro compagno di club è invece pronto a mettersi di traverso alla rincorsa di Mbappè al titolo: per Jude Bellingham la stagione 2023/2024 è stata quella della consacrazione con le aspettative derivanti dal suo arrivo a Madrid dal Borussia Dortmund che sono state nettamente surclassate dai risultati. Imprescindibile, determinante e a volte provvidenziale: sulla super annata dei Galacticos c'è la sua firma in calce e adesso Jude, 21 anni ancora da compiere, vuole portare in alto la nazionale dei Tre Leoni. Con un ispiratissimo Phil Foden e il solito Kane davanti, le chance di successo non mancano, potrebbe essere questa l'Inghilterra più forte di sempre. E per Bellingham, giocare un Europeo da grande protagonista, spianerebbe la strada persino alla rincorsa del Pallone d'Oro.

Guai però a chi fa i conti senza l'oste: anche la Germania padrona di casa ha tutte la carte in regola per dire la sua. Difficile mettere un singolo in copertina davanti a un gruppo così attrezzato. Idealmente questo ruolo può ricoprirlo Toni Kroos che si è congedato dalle squadre di club chiudendo in gloria l'avventura a Madrid e adesso, a soli 34 anni, giocherà nell'Europeo del suo Paese le ultime partite di una signora carriera. Accanto a lui il consueto asse del Bayern Monaco con Muller, Sanè, Musiala e Kimmich, ma anche Rudiger, Gundogan e la stellina Wirtz, pronta a incantare come durante l'anno dei record vissuto con il Bayer Leverkusen.

La penisola iberica non fa mancare il suo importante contributo. Nella Spagna di Rodri e Pedri, coperta alle spalle dagli uomini del Real, Nacho e Carvajal, c'è tanta curiosità sul ruolo che potrà avere il più giovane tra i giocatori attesi: Lamine Yamal compirà 17 anni il 13 luglio, alla vigilia della finale di Berlino. Con il Barcellona quest'anno ha mostrato sprazzi di un talento gigante, l'esame della nazionale sarà per lui un banco di prova cruciale. Non era nemmeno ancora nato lo spagnolo Yamal quando la principale star dei cugini del Portogallo aveva già ampiamente superato i primi 100 gol della sua epopea: a 39 anni Cristiano Ronaldo è più affamato che mai dopo le 35 reti in campionato che gli hanno consentito di battere il record di marcature stagionali (34) della Saudi Pro League. Nella squadra di Roberto Martinez ci sono anche Bernardo Silva, Bruno Fernandes, Joao Felix, Rafa Leao e tanti altri, ma finché CR7 vestirà la maglia rossa e verde sarà sempre lui il volto principe dei lusitani.

Nella categoria "campioni senza età" non mancano Luka Modric, pronto alla battaglia con la sua Croazia, e Robert Lewandowski, che avrà ancora una volta sulle sue spalle (complice anche l'infortunio al ginocchio che ha messo ko Milik) tutto il peso dell'attacco della Polonia. Nel Belgio di Lukaku la star è sempre De Bruyne, mentre per l'Olanda in prima fila ci sono Van Dijk e De Jong.

L'esordio della Georgia nella fase finale della manifestazione non potrà che essere nel segno del "napoletano" Khvicha Kvaratskhelia e sarà bello poi vedere in campo Eriksen, con la maglia della Danimarca, a 3 anni dalla sua ultima partita all'Europeo, quella sfida con la Finlandia a Copenaghen sospesa dopo attimi drammatici per il malore che colpì l'allora centrocampista dell'Inter.

A proposito di Serie A e quindi di Italia, l'ultimo capitolo è necessariamente dedicato alle "nostre" icone: Donnarumma in porta, Bastoni in difesa, Barella al centro e Chiesa largo in avanti. Un big per ogni ruolo per la nazionale di Luciano Spalletti che si presenta ai nastri di partenza da campione in carica. Nel 2021 però, per trionfare a Wembley, più delle gesta individuali servì l'impresa corale. La sensazione, anche stavolta, è che le chance azzurre non passeranno dai singoli ma dalla forza del gruppo.

TiscaliNews   
I più recenti
Euro 2024, tifosi inglesi bevono e cantano in attesa della gara con la Serbia
Euro 2024, tifosi inglesi bevono e cantano in attesa della gara con la Serbia
Euro 24: Eriksen a segno al 18' e 3 anni dopo l'infarto in campo
Euro 24: Eriksen a segno al 18' e 3 anni dopo l'infarto in campo
Euro 24: Serbia-Inghilterra; incidenti, due feriti
Euro 24: Serbia-Inghilterra; incidenti, due feriti
Euro 24: Zaccarelli, gol dopo 23''? Mi ha ricordato il '78...
Euro 24: Zaccarelli, gol dopo 23''? Mi ha ricordato il '78...
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...