Derby, la vittoria è nei numeri

Derby, la vittoria è nei numeri
di Sportal.it


Il derby è della Roma. I giallorossi superano la Lazio (2-0) e si mantengono a -1 dal duo di testa Fiorentina-Inter. La mossa tecnica vincente di mister Garcia risulta essere la disposizione della linea mediana con William Vainqueur playmaker basso supportato da Radja Nainggolan e Iago Falque: il francese è stato il giocatore ad aver effettuato il maggior numero di recuperi sugli avversari (6), il belga si è contraddistinto sia in fase di impostazione (1 assist vincente per la rete del 2-0 firmata da Gervinho) sia in fase di conclusione (1 tiro nello specchio della porta avversaria terminato sul palo), il brasiliano è il giocatore con la migliore performance chilometrica-velocistica (totale km 11,254 per una velocità media in run pari a 7.7) davanti allo stesso Radja Nainggolan (totale km 10.13).

 

La Roma ha totalizzato il 51% del possesso palla (21’ 41), del quale il62% nella propria metà campo (13’ 24) ed il 38% nella metà campo avversaria (8’ 17). La manovra giallorossa è risultata schiacciante neiprimi quindici minuti di gioco (5’ 22 rispetto 1’ 59 della Lazio) e nell’ultimo quarto d’ora di gioco sia della prima frazione (4’ 14 contro i 3’ 32 degli avversari) sia della ripresa (5’ 35 contro i 4’ 54 dei biancocelesti). Nel complesso i giallorossi hanno collezionato 29 recuperi sugli avversari(più del doppio rispetto alla Lazio ferma a 14 che peraltro ha perso la bellezza di 25 palloni contro i 17 dell’undici guidato da Garcia), 14 azioni manovrate e 5 ripartenze da recuperi.

 

Lo rileva il Report n. 14/2015 elaborato da Osservatorio Calcio Italiano (www.osservatoriocalcioitaliano.it)

 

La manovra offensiva dei giallorossi è stata dirompente per le vie centrali (9  attacchi totalizzati) facendo però leva soprattutto sull’impressionante velocità degli esterni interscambiabili: Gervinho ha collezionato una velocità media in run (km/h) pari a 7.2 mentre Salah ha totalizzato una velocità in sprint (km/h) pari a 31.51. Grande lavoro anche per Edin Dzeko: il bomber si è procurato realizzando il penalty che vale il vantaggio ed ha anche collezionato delle ottime performance chilometriche-velocistiche (totale km 9,883 – Jog 3,015 – Run 6,038 – Sprint 0,83).