Clamoroso ai mondiali di basket, una Francia da sogno elimina gli Stati Uniti

Gli americani non perdevano una gara ufficiale da 13 anni, da quando la Grecia li batté in semifinale ai Mondiali in Giappone

di TiscaliNews

Il regno dei campioni del basket degli Stati Uniti è ufficialmente finito. La Francia toglie la squadra di Popovich dal trono mondiale con una clamorosa impresa nei quarti di finale vincendo 89-79, grazie al talento e al fisico di Rudy Gobert che le vale la semifinale con l'Argentina venerdì prossimo. Gli americani non perdevano una gara ufficiale da 13 anni, da quando la Grecia li batté in semifinale ai Mondiali in Giappone: sempre ai mondiali è arrivata la prima sconfitta di questo decennio, anche se questa volta la nazionale a stelle e strisce non avrà neanche la consolazione della medaglia.

La Francia ha vinto con merito: dopo aver controllato perfettamente il ritmo della partita in un primo tempo chiuso sul +6, la squadra di Collet è andata anche in vantaggio di 10 lunghezze a inizio terzo quarto, costringendo coach Popovich a ricorrere al quintetto basso con Barnes o Brown da 5. La maggiore intensità difensiva e un Donovan Mitchell imprendibile (29 punti) hanno ribaltato la sfida mandando gli USA anche sul +7, ma il rientro in campo di un Rudy Gobert dominante (21 punti e 16 rimbalzi) ha riportato l’inerzia dalla parte dei francesi.

Da lì in poi a farla da padrone è stato l’asfittico attacco degli Stati Uniti, totalmente soffocato da Gobert (due stoppate decisive su un disastroso Kemba Walker e su Mitchell) e incapace di creare soluzioni ad alte percentuali. Per Evan Fournier (22 punti) e Nando De Colo (18 con 9/10 ai liberi) è stato facile guidare l’attacco con calma e disciplina, pescando due jolly assoluti da Frank Ntilikina (11 punti alla fine) che si è preso un paio di tiri di grande coraggio dando la spinta decisiva all’impresa dei suoi. Domani gli USA affronteranno la Serbia nella prima partita per la classifica dal quinto all'ottavo posto, mentre la Francia incrocerà l'Argentina venerdì alle 14 (diretta Sky Sport) per guadagnarsi un posto in finale.