"Vettel può scrivere un libro su come perdere un Mondiale". Ma Hamilton lo difende

Jacques Villeneuve critica gli errori del pilota tedesco e della Ferrari. Il campione della Mercedes: "Bisogna mostrare maggior rispetto per Sebastian"

'Vettel può scrivere un libro su come perdere un Mondiale'. Ma Hamilton lo difende
TiscaliNews

"Vettel può scrivere un libro sulla sua stagione intitolato: 'Come perdere un campionato del mondo'". L'affondo pesante contro il pilota tedesco della Ferrari arriva da Jacques Villeneuve, figlio dell'indimenticato Gilles, ex campione del mondo di Formula Uno 1997 e oggi opinionista di Sky Sport. Nel mirino di Villeneuve sono finiti gli errori del tedesco che, con una monoposto finalmente competitiva, hanno condizionato il campionato del 2018 e favorito la conferma di Hamilton e della Mercedes. L'ultimo grave errore in ordine temporale sul circuito di Suzuka con il contatto con l'olandese Max Verstappen (Red Bull). "La differenza fondamentale tra lui e Hamilton quest'anno è che Lewis pensa prima di affondare il colpo", il secondo commento al vetriolo del canadese.

"Non è facile capire la Ferrari"

Ma Villeneuve, mai tenero nei confronti della scuderia che amò con tutto il cuore suo padre, punta il dito anche contro la Ferrari. Dopo il Gp del Giappone è esplosa la crisi del Cavallino e sono circolate insistenti voci su dissidi all'interno del team e in particolare tra Maurizio Arrivabene e Mattia Binotto. "Non è facile capire la Ferrari, non solo perché hanno perso alcune gare. Dopo alcuni errori non sono mai tornati sulla giusta strada e i motivi sono impossibili da capire dall’esterno", ha detto Villeneuve.

Hamilton difende Vettel: "Serve rispetto"

Ma in difesa di Vettel si schiera il "rivale" Lewis Hamilton. "Bisogna mostrare maggior rispetto per Sebastian", ha detto il pilota inglese, che guida la classifica del Mondiale con 331 punti davanti al ferrarista (fermo a 264 punti) ed è a un passo dal quinto titolo. "Non potete immaginare quanto sia difficile fare quello che facciamo ai nostri livelli. Siamo umani e per questo a volte commettiamo errori, tuttavia quello che conta è come li affrontiamo, come li superiamo", ha aggiunto Hamilton sul proprio profilo Instagram.