Tiscali.it
SEGUICI

Gp Cina, Verstappen vince con Red Bull e Ferrari giù dal podio

di Adnkronos   
Gp Cina, Verstappen vince con Red Bull e Ferrari giù dal podio

(Adnkronos) - Max Verstappen vince il Gp della Cina, quinto appuntamento del Mondiale 2024 di Formula 1. Ferrari giù dal podio a Shanghai. Il pilota olandese della Red Bull, vincitore della Sprint ieri e scattato oggi dalla pole position, domina la gara centrando la quarta vittoria stagionale e la 58esima della carriera. Il campione del mondo trionfa davanti alla McLaren del britannico Lando Norris e alla Red Bull del messicano Sergio Perez. La Ferrari deve accontentarsi del quarto posto con Charles Leclerc, che chiude davanti al compagno Carlos Sainz.

Il monegasco non riesce a difendere la terza posizione conquistata a metà gara, la strategia con una sola sosta non consente alla rossa di mantenere un ritmo competitivo nella fase finale del Gp. Dietro a Sainz, sesto posto per la Mercedes di George Russell che precede l'Aston Martin di Fernando Alonso e l'altra McLaren di Oscar Piastri. Termina la gara in nona posizione la Mercedes di Lewis Hamilton mentre chiude la top ten Nico Hulkenberg con la Haas.

Verstappen sale a 110 punti e allunga in classifica generale piloti sul compagno di scuderia Perez, 85 punti e su Leclerc 76 punti, ma la Ferrari si conferma seconda forza nel Costruttori.

"E' stata una gara incredibile, per tutto il weekend siamo stati incredibilmente veloci. Guidare su ogni tipo di gomma è stato un piacere, anche dopo la ripartenza dietro Safety Car siamo andati bene. La macchina andava sui binari e faceva tutto quello che volevo. E' straordinario avere un week-end così, le sensazioni sono splendide e raggiungere quello che siamo riusciti a ottenere in questi due giorni è davvero strepitoso", le parole di Verstappen. "Nel finale di gara c’erano dei detriti in pista e quando hai le gomme vecchie, è più semplice forare, per fortuna è andato tutto bene. La prossima gara è a Miami che di solito è un circuito buono per noi ed è anche più lineare come strategie. E' una pista difficile, quindi sarà divertente”, conclude il pilota olandese della Red Bull.

"Sono contento per me e per il team, meritiamo questo risultato. Oggi ha funzionato tutto alla perfezione, non mi aspettavo di fare una gara di questo tipo oggi. Mi sono trovato a mio agio, sono riuscito a gestire bene le gomme ed è stato molto più facile oggi rispetto a ieri. Sono riuscito a spingere al massimo. Siamo saliti su un altro podio, fa piacere", afferma il pilota Norris. "Sono rimasto sorpreso dalla mancanza di passo delle Ferrari, dal nostro buon passo anche rispetto alle Red Bull è stato sorprendente quanto fossimo veloci -aggiunge il 24enne inglese-. Non credevo di poter salire sul podio. Ci aspettavamo di stare molto dietro alla Ferrari, il gap stimato era di 35 secondi, sono felice di essermi sbagliato".

"Sono un po' deluso. Per noi è stata un po' una sfortuna l’uscita della Safety Car. Abbiamo fatto gran parte della gara con la gomma hard, ma quando sei in lotta così tanto ad inizio gara la vita delle gomme diminuisce drammaticamente. Per fortuna siamo riusciti comunque a salire sul podio. Certo, sarebbe stato meglio fare doppietta". dice Perez. "Ci mancava un po’ di ritmo soprattutto con la gomma media -spiega il 34enne messicano-. Abbiamo faticato parecchio a trovare il bilanciamento. Abbiamo faticato tanto tra ieri e oggi e penso che probabilmente non siamo riusciti a interpretare perfettamente le condizioni del tracciato. Nel complesso penso che sia stato un weekend positivo. Dobbiamo però capire perché siamo stati un po’ indietro in termini di passo gara”.

"Abbiamo fatto fatica, il miglior risultato possibile oggi era questo. La McLaren aveva più passo di noi, Red Bull lo sapevamo. Eravamo andati abbastanza bene con la media, forse anche meglio di loro ma con le Hard eravamo mezzo secondo più lenti. Il passo oggi non c'era. L'aspettativa era il podio, la sorpresa è stata la McLaren, oltre a Norris anche Piastri poteva finire davanti a noi", commenta il pilota della Ferrari Charles Leclerc. "Aspettiamo gli aggiornamenti, sono importanti e daranno la direzione per il resto dell'anno. Sono fiducioso perché il team ha fatto un gran lavoro finora, vediamo dove ci porteranno", aggiunge il 26enne monegasco al microfono di Sky Sport.

1. Max Verstappen - Red Bull - 56 giri in 1h40'52''554

2. Lando Norris - McLaren a 13''773

3. Sergio Perez - Red Bull a 19''160

4. Charles Leclerc - Ferrari a 23''623

5. Carlos Sainz - Ferrari a 33''983

6. George Russell - Mercedes a 38''724

7. Fernando Alonso - Aston Martin a 43''414

8. Oscar Piastri - McLaren a 56''198

9. Lewis Hamiltin - Mercedes a 57''986

10. Nico Hulkenberg - Haas a 1'0''476.

Classifica piloti

1. Verstappen 110 punti

2. Perez 85

3. Leclerc 76

4. Sainz 69

5. Norris 58.

Classifica costruttori

1. Red Bull 195 punti

2. Ferrari 151

3. McLaren 96

4. Mercedes 52

5. Aston Martin 40.

Giro 56 - Verstappen trionfa, Norris e Perez sul podio. Ferrari quarta con Leclerc e quinta con Sainz.

Giro 52 - Verstappen comanda con 12'' di vantaggio su Norris, il campione del mondo passeggia verso la bandiera a scacchi.

Giro 48 - Il pubblico prova a entusiasmarsi per qualche sorpasso nelle retrovie, davanti non succede praticamente nulla: i primi procedono in un trenino definito.

Giro 45 - La situazione al vertice pare cristallizzata. Verstappen domina, Norris ha circa 5'' di vantaggio su Perez. Leclerc è a 2'' dal terzo posto ma non riesce ad accorciare.

Giro 42 - Verstappen vola, il margine su Norris si dilata e arriva a 8''.

Giro 39 - Perez attacca Leclerc e passa. La Red Bull del messicano strappa il terzo posto alla Ferrari del pilota monegasco, che non riesce a tenere il passo.

Giro 38 - Verstappen porta a quasi 4'' il vantaggio su Norris.

Giro 36 - Perez si avvicina a Leclerc e insidia il terzo posto della Ferrari.

Giro 34 - Verstappen accelerare, il ritmo della Red Bull è insostenibile per gli inseguitori. Norris scivola a oltre 2'', Leclerc è a quasi 4''5.

Giro 31 - La safety car lascia la pista, il Gp riparte: Verstappen al comando, poi Norris e Leclerc.

Giro 27 - La safety car esce di scena ma deve rientrare subito in pista: la Aston Martin di Stroll tampona in maniera violenta la RB di Ricciardo, gara di nuovo congelata.

Giro 24 - La rimozione della monoposto di Bottas è un'operazione complicata, deve intervenire la safety car reale.

Giro 23 - Dopo il cambio gomme, la Ferrari del monegasco è quinta.

Giro 22 - Entra in scena la virtual safety car, Leclerc rientra ai box per la sosta.

Giro 20 - La Kick-Sauber di Bottas si ferma in pista per un problema al motore.

Giro 19 - Verstappen supera anche la McLaren di Norris e si riprende la prima posizione.

Giro 16 - Con gomma fresca, la Red Bull del campione del mondo supera la Ferrari di Leclerc.

Giro 14 - Verstappen si ferma ai box per il cambio gomme.

Giro 12 - I primi pit stop permettono alle Ferrari di Leclerc e Sainz si salire in quarta e quinta posizione.

Giro 9 - Leclerc attacca Russell e supera la Mercedes portandosi in sesta posizione.

Giro 6 - Verstappen ha oltre 5'' di margine su Perez.

Giro 5 - Perez si prende la seconda posizione, ci sono 2 Red Bull al comando.

Giro 2 - La Red Bull del campione del mondo ha già oltre 2'' sulla Aston Martin di Alonso.

Giro 1 - Verstappen scatta dalla pole position, le Ferrari cominciano in settima e ottava posizione.

di Adnkronos   
I più recenti
Vasseur 'Spagna banco di prova, portiamo a casa tanti punti'
Vasseur 'Spagna banco di prova, portiamo a casa tanti punti'
F1: GP Spagna. Vasseur Dopo il Canada abbiamo subito voltato pagina
F1: GP Spagna. Vasseur Dopo il Canada abbiamo subito voltato pagina
F1: Sainz e l'addio della Ferrari, mi ha fatto stare male
F1: Sainz e l'addio della Ferrari, mi ha fatto stare male
La Ferrari conquista la 24 Ore di Le Mans
La Ferrari conquista la 24 Ore di Le Mans
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...