Tiscali.it
SEGUICI

Incidente durante il Campionato Superbike in Brasile, è morto il giovane pilota Lorenzo Somaschini: aveva soltanto 9 anni

Lolo ha perso il controllo della sua moto durante le prime prove libere della Junior Cup, quarta tappa del Campionato Superbike Brasile, all'uscita della curva Pinheirinho, riportando ferite severe

TiscaliNews   

Il mondo del motociclismo è in lutto. Lorenzo Somaschini, giovanissimo pilota originario di Rosario noto anche come “Lolo”, è morto nella serata di lunedì in seguito alle gravissime ferite riportate in un incidente verificatosi lo scorso venerdì 14 giugno, durante il Campionato Superbike in Brasile. Somaschini, 9 anni, ha perso il controllo della sua moto durante le prime prove libere della Junior Cup, quarta tappa del Campionato Superbike Brasile, all'uscita della curva Pinheirinho, riportando ferite severe. Il giovane pilota è stato portato d’urgenza all’ospedale Albert Einstein di San Paolo ma le sue condizioni sono apparse fin da subito estremamente gravi. Nelle ultime ore la situazione è precipitata, fino al decesso del piccolo Lolo.

La comunicazione ufficiale

L'annuncio ufficiale della morte di Lorenzo è stato dato dal team organizzativo della Superbike Brasile: “SuperBike Brazil annuncia, con grande tristezza e rammarico, la morte del pilota Lorenzo Somaschini questo lunedì 17 giugno alle 19:43. L’argentino, nato a Rosario, è stato ricoverato all’ospedale Albert Einstein, a San Paolo, sotto cure mediche intensive, ma purtroppo non è sopravvissuto. L’organizzazione della SuperBike Brazil fornisce piena assistenza alla famiglia del pilota da venerdì 14, quando l’argentino è caduto durante le prime prove libere della Jr Cup, per la 4ª tappa della SuperBike Brazil, a Interlagos”.

Il dolore di Rosario

Lorenzo aveva intrapreso precocemente la carriera motociclistica, iniziando a soli quattro anni, quando suo padre gli aveva regalato una minimoto. Da quel momento, il giovane pilota aveva partecipato a diverse competizioni e, nello scorso aprile, aveva debuttato nella Junior Cup argentina di Superbike. Lorenzo frequentava la quarta elementare e veniva accompagnato nelle sue attività dai suoi genitori, Alfredo e Carolina, e da sua sorella Juana. La città di Rosario è stata profondamente colpita da questa tragedia. La scuola San Patricio, frequentata da Lorenzo, ha deciso di sospendere le lezioni per la giornata di martedì 18 giugno in segno di lutto e per mostrare vicinanza alla famiglia.

TiscaliNews   
I più recenti
Motomondiale: Gp Germania. Martin Epilogo difficile da accettare
Motomondiale: Gp Germania. Martin Epilogo difficile da accettare
Motomondiale: Gp Germania. Bagnaia Quarta di fila, ultima da scapolo
Motomondiale: Gp Germania. Bagnaia Quarta di fila, ultima da scapolo
MotoGp, Bagnaia vince in Germania: Martin cade e Pecco è leader
MotoGp, Bagnaia vince in Germania: Martin cade e Pecco è leader
MotoGp: Germania; Bagnaia torna in testa al mondiale
MotoGp: Germania; Bagnaia torna in testa al mondiale
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...