Tiscali.it
SEGUICI

MotoGp: 3 gare alla fine, Martin-Bagnaia sfida di nervi. L'italiano ha 13 punti sullo spagnolo, 111 ancora in palio

A fare la differenza sarà la bravura e l'esperienza dei due piloti nell'interpretare i prossimi tre tracciati, mentre lo spagnolo della Ducati Pramac potrà contare nell'ultima corsa a Valencia anche sul caloroso tifo di casa

TiscaliNews   
MotoGp: 3 gare alla fine, Martin-Bagnaia sfida di nervi. L'italiano ha 13 punti sullo spagnolo, 111...
Jorge Martin e Picco Bagnaia (Ansa)

La stessa moto ma due modi di guidare e interpretare le gare completamente diversi, con tre Gran Premi alla fine di un Mondiale MotoGp sempre più in bilico e avvincente. Tutto merito della sfida show targata Francesco Bragnaia e Jorge Martin, capaci di divertire e lasciare pubblico e appassionati delle due ruote con il fiato sospeso fino all'ultima curva, come successo in Thailandia a Buriram; e come probabilmente accadrà nelle ultime e decisive corse in Malesia, Qatar e Spagna (Valencia) con in palio 111 punti (tra Sprint e gare vera e proprie) ed un divario tra il leader della classifica e lo spagnolo di solo 13 punti.

'Pecco' si era anche trovato sul +66 dopo la Sprint in Catalogna, quando la domenica incappò nel terribile incidente da cui è iniziata una flessione di matrice anche fisica: +50 dopo Montmelò, +36 dopo Misano, +13 dopo l'India, +3 dopo il Giappone, fino al -7 dopo la Sprint in Indonesia, vinta da Martin. Lì c'è un primo turning point: Martin cade da leader indisturbato del GP e Bagnaia vincendo si riporta in vetta: +18. Diventati +27 dopo l'Australia e poi +13 dopo il bottino pieno di Martin in Thailandia.

Una volata finale per il titolo che vedrà i due contendenti poter contare praticamente sulla stessa moto, la Ducati Desmosedici, con la differenza che Bagnaia porta i colori rossi della scuderia ufficiale della casa di Borgo Panigale, mentre Martin veste quelli bianco-viola del team Pramac. A fare la differenza sarà la bravura e l'esperienza dei due piloti nell'interpretare i prossimi tre tracciati, mentre lo spagnolo della Ducati Pramac potrà contare nell'ultima corsa a Valencia anche sul caloroso tifo di casa.

Tra Bagnaia, che comanda, e Martin, che insegue, da qui a alla fine della stagione sarà probabilmente anche una lotta di nervi. Di tecnico a poter fare la differenza, con due Ducati uguali a disposizione e nessun segreto sugli assetti, c'è poco o niente. E dunque bisognerebbe entrare nella testa e nell'animo dei due piloti che si sfidano, per immaginare il finale di una stagione che in estate sembrava già conclusa a favore del centauro torinese e invece si è pian piano riaperta regalando emozioni ad alta tensione. Di sicuro Bagnaia potrà contare sulla sua maggior esperienza e il suo modo di guidare più attendista potrebbe metterlo maggiormente al riparo dagli scherzi del destino, come cadute e inconvenienti tecnico-tattici.

Dalla sua Martin ha di sicuro uno stile più intraprendente e in teoria non avendo nulla da perdere sarà in rado di rischiare di più, come si è visto nell'ultimo Gp a Buriram. Di sicuro, al di là di come andrà a finire, sarà un gran finale quello che aspetta la MotoGp che terrà desti sia gli spettatori ma soprattutto gli appassionati delle due ruote, anche quelli che seguono le gare in tv dal divano. E di sicuro più di quelli che amano la Formula 1, finita da tempo e mai come ora a secco di emozioni per colpa di un certo Max Verstappen.

TiscaliNews   
I più recenti
MotoGP: cancellato GP in Kazakistan, Misano raddoppia
MotoGP: cancellato GP in Kazakistan, Misano raddoppia
Motomondiale: Tappa in Kazakistan cancellata, Gp Emilia-Romagna a Misano
Motomondiale: Tappa in Kazakistan cancellata, Gp Emilia-Romagna a Misano
Superbike, Razgatlioglu fa bottino pieno a Donington
Superbike, Razgatlioglu fa bottino pieno a Donington
Superbike, a Razgatlioglu anche la Superpole Race a Donington
Superbike, a Razgatlioglu anche la Superpole Race a Donington
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...